reverse mentoring

Benefici di un programma di successo di mentoring inverso

Migliorare la continuità del personale millennial è una strategia chiave con la quale molte organizzazioni stanno lottando attualmente. Infatti, gli studi dimostrano che il 43% dei millennials programmano di lasciare i loro posti di lavoro nei prossimi due anni. 

Dato che attualmente sono la generazione più grande nella forza lavoro, la loro inclinazione ad andarsene dal posto di lavoro è significativa. Alcune organizzazioni come la firma dei servizi finanziari Pershing, stanno lottando per assicurarsi di avere una maggior continuità del personale millennial usando un programma de mentoring inverso.

Ma, può questo realmente influire sui tassi di continuità? Domandiamoglielo a Pershing. Dopo aver implementato il programma di mentoring inverso, la firma ha sperimentato un tasso di continuità del 96% tra i dipendenti millennials.

E come molte organizzazioni di successo hanno imparato, i migliori tassi di continuità sono solo uno dei benefici di un programma del mentoring inverso.

 

Cos’è il mentoring inverso?

Il mentoring inverso associa i dipendenti in una maniera moderna. Il rapporto unico del mentoring dove il dipendente più giovane è il mentore di un leader con più anni di esperienza. La conoscenza condivisa in questo rapporto di mentoring si concentra nella tecnologia, in un approccio verso problemi strategici, di leadership, diversità e addirittura della mentalità del lavoro.

 

5 benefici dei rapporti di mentoring inverso

Ne abbiamo già accennati alcuni risaltando le cifre relative alla continuità del personale millennial. Tuttavia, questo non è l’unico beneficio che si ottiene all’implementare un programma di successo di mentoring inverso.

I benefici aggiuntivi includono:

  1. Migliora la connessione con la cultura. Un programma di mentoring aiuta i mentori e gli mentees a sentirsi più collegati con a cultura aziendale. All’accoppiare un dipendente giovane con un leader con anni di esperienza, li sta aiutando a vedere con nuovi occhi l’organizzazione. Questo li aiuta a collegarsi con ogni aspetto della cultura aziendale.
  1. Permette una migliore inclusione. Con il mentoring inverso potete costruire rapporti inclusivi che non prendono in considerazione l’età, etnia o genere. Questa inclusione porta a una visione più ampia oltre a permettere che la leadership senior e gli altri dipendenti siano in connessione.

    Per esempio, Procter & Gamble ha accoppiato i leader senior con i dipendenti con disabilità nel loro programma di mentoring inverso. Attraverso i rapporti di mentoring, i leader hanno imparato velocemente che i video interni non erano accessibili ai dipendenti con qualche difficoltà auditiva. Questo si è risolto rapidamente aggiungendo i sottotitoli, nel momento in cui i leader senior ne hanno capito l’impatto.
  1. Migliora la diversità nella linea dei talenti. Quando gruppi diversi vengono accoppiati nelle relazioni di mentoring, i leader senior hanno l’opportunità di conversare sulla diversità. A corto termine, questo migliora l’empatia e mitiga i pregiudizi incoscienti. A lungo termine, questi rapporti di mentoring forniscono un approccio critico riguardo alla diversità esistente nei posti di gerenza di livelli superiori. 
  1. Promuove la tecnologia. Il cambiamento imprenditoriale è difficile e il cambiamento teconologico forse è il cambiamento iù sfidante per tutti. Il mentoring inverso dà l’opportunità di “mescolare un po’ le acque” e incoraggia i dipendenti più giovani a sfidare le strategie e i processi esistenti.
  1. Promuove il cambiamento della cultura. Nella misura in cui si va verso un mondo sempre più digitale, le organizzazioni sanno che devono aggiornarsi. Il mentoring inverso vi dà l’opportunità di anticipare le tendenze con i dipendenti più giovani.

    Per continuare a progredire, il direttore generale di Estee Lauder, Fabrizio Freda ha implementato un programma di mentoring inverso. I risultati hanno spinto la marca leader della bellezza a focalizzarsi più sugli influencers delle reti sociali ed a lanciare il portale di scambio delle conoscenze Dreamspace.

 

Consigli per avere successo 

Per ottenere questi benefici di mentoring inverso, tenete in considerazione questi consigli:

  • Assicuratevi che gli mentees vengano coinvolti. I leader senior che sono guidati devono prendersi l’impegno di assistere alle sessioni e priorizzare la relazione di mentoring.
  • Abilitate tutti i partecipanti. Secondo la rivista imprenditoriale Harvard Business Review, solo un terzo dei rapporti tra mentori ed mentees ha avuto successo senza che ci fosse un training. I rapporti di mentoring inverso possono essere specialmente sfidanti dato che l’menteeo e il mentore stanno assumendo ruoli sconosciuti. Assicuratevi che la formazione del mentore includa sessioni strutturate e che sia appoggiato quando ci sono sfide da affrontare, in special modo in questo tipo particolare di mentoring.
  • Mantenetevi concentrati sul programma. Non cercate di mescolare un programma di mentoring inverso con un programma di apprendimento per osservazione (shadowing), se mescolate tutti e due, uno di questi due non avrà successo. Non stiamo dicendo che non si possano avere entrambi come parte delle vostre offerte per lo sviluppo professionale, ma il nocciolo della questione è che non si devono avere gli stessi partecipanti in entrambi i programmi.  
  • Stabilire relazioni di mentoring intelligenti. Quando sviluppate una strategia di accoppiamento dei mentori, tenete in considerazione che gli mentees esecutivi possono essere più cautelosi riguardo all’accoppiamento. Garner ha appoggiato il risultato del suo processo chiedendo agli mentees la loro opinione sugli accoppiamenti, prima di concretarli.
  • Implementate il software i mentoring. I benefici di un software di mentoring sono innumerevoli. Questa tecnologia permette che i leader delle risorse umane monitorino il progresso e l’impatto del programma a lungo termine. I partecipanti hanno così l’opportunità di godere dei benefici della comunicazione, della programmazione di poterne monitorare il progresso, tutto da una sola ubicazione.

 

Siete pronti per ottenere i benefici di un programma di mentoring inverso? Le soluzioni di Insala possono aiutarvi a lanciare un programma di successo di mentoring inverso che abbia un impatto positivo sulla continuità del personale, la tecnologia e le strategie. Insala ha più di 20 anni di esperienza ed è attrezzato per appoggiarvi in ogni passo che diate.

Chiedete una dimostrazione per conoscere come Insala può aiutarvi a stabilire un programma di mentoring inverso che assicuri il successo della vostra organizzazione.

 

Explore our Career Development Resources

Share: