Employee Coaching

Cos’è il coaching per gli impiegati (e cosa non è)?

Se cercate una definizione semplice di coaching, si definisce come l’atto di istruire o abilitare qualcuno affinché possa raggiungere una meta. Le parole più importanti di questa definizione sono “qualcuno” e “meta”. Queste due parole sono quelle che definiscono il tipo di coaching di cui si ha bisogno per ottenere questa definizione ed è vero specialmente per il coaching dato agli impiegati.

Nel mondo imprenditoriale, il coaching dato agli impiegati si considera uno dei primi passi per migliorare la prestazione nell’organizzazione. Questi programmi si implementano per fare in modo che i dipendenti abbiano l’opportunità di sviluppare delle abilità specifiche per arrivare ad essere più competenti quando effettuano i compiti richiesti. Il coaching gli dà l’opportunità di imparare le abilità necessarie per eccellere all’interno dell’organizzazione.

Benefici del coaching per i dipendenti

I programmi di coaching per i dipendenti sono così efficaci che alcune delle imprese più grandi del mondo li hanno implementati. Queste compagnie, tra di esse Syngenta, Mayo Clinic, e Network Rail, hanno visto dei benefici incredibili. Questi benefici non sono soltanto per gli individui che sono in processo di essere abilitati, ma anche per le organizzazioni. I benefici che possono aspettarsi all’implementare un programma di coaching per i dipendenti includono:

  1. La crescita dei dipendenti con alto potenziale

    L’implementazione di un programma di coaching per i dipendenti vi dà l’opportunità di far crescere i vostri impiegati con alto potenziale, che diventeranno i futuri leader della vostra organizzazione. I coach avranno accesso al potenziale di chi ha abilità di comando e determineranno quali abilità servirà che ciascuno sviluppi per essere più produttivo. La crescita di questi dipedenti è cruciale per mantenere la linea di successione.
  1. Creazione di una squadra di leadership più forte

    Il coaching per i dipendenti non è solo per quelli che si trovano ai livelli più bassi. È importante che facciate in modo che il vostro team manageriale partecipi nel programma di coaching per vedere come si migliora il coinvolgimento e la continuità dei dipendenti.

    Le relazioni tra i dipendenti e i manager spesso possono essere tese. Infatti, le cattive relazioni manageriali spesso si citano tra le principali ragioni per le quali i dipendenti lasciano un’organizzazione. Dato che il coaching per i dipendenti si centra sulle abilità individuali, i leader possono a loro volta sviluppare le abilità necessarie per dirigere efficacemente il loro team.
  1. Sviluppo delle abilità di comunicazione

    Le abilità di comunicazione sono vitali per la produttività e redditività della vostra organizzazione. Infatti, si è dimostrato che una media di 62.4 milioni di dollari si perde ogni anno nelle grandi imprese dovuto alla cattiva comunicazione interna.

    Il programma di coaching per i dipendenti è un grande strumento per sviluppare le abilità necessarie per la comunicazione di tutta l’organizzazione, per diventare dei grandi comunicatori, saper ascoltare, chiarire e dimostrare fiducia, Questi strumenti si imparano facilmente attraverso una relazione di coaching.

Il coaching per i dipendenti non è il mentoring

Quando si parla di coaching per i dipendenti è importante ricordare che il coaching non è la stessa cosa del mentoring. Questi due programmi si paragonano spesso ed è facile confonderli. Sebbene entrambi siano programmi mirati a far crescere in maniera ottimale il vostro personale, è molto importante capire le differenze tra di essi.

  • La durata del rapporto: le relazioni di coaching sono spesso più corte

  • L’approccio degli obiettivi: Il coaching si usa per ottenere obiettivi molto specifici che girano intorno alla produttività e alla presentazione dei dipendenti

  • Relazione guidata dal coach: è responsabilità del coach quella di dirigere la relazione attraverso dei compiti specifici che il dipendente deve eseguire

  • I coach esterni: i coach spesso sono assunti da una fonte esterna e in realtà non formano parte dell’organizzazione.

Explore our Career Development Resources

Share: